Serie C - Il Messina si conferma a Latina con la terza sconfitta consecutiva

20.11.2021 17:13

Latina-Messina 1-0
Marcatore: 31’ pt Carletti (rig.).
Latina (3-5-2): Cardinali; De Santis (24’ Celli), Esposito, Giorgini; Ercolano (24’ st Teraschi), Amadio, Tessiore, Di Livio (15’ st Barberini), Nicolao; Carletti (34’ Rossi), Sane (24’ st Jefferson). A disposizione: Alonzi, Carissoni, Atiagli, Marcucci, D’Aloia, Mascia. All. Daniele Di Donato.
Messina (3-4-1-2): Lewandoski, Celic (1’ st Rondinella), Carillo, Mikulic (13’ st Damian), Sarzi Puttini (34’ st Busatto), Fazzi, Fofana, Konate (1’ st Catania), Simonetti (27’ st Distefano), Vukusic, Adorante. A disposizione; Fusco, Fantoni. All.: Eziolino Capuano.
Arbitro: Mario Cascone di Nocera Inferiore.
Assistenti: Massimiliano Bonomo di Milano e Marco Lencioni di Lucca. Quarto ufficiale: Ermanno Feliciani di Teramo.
Note: ammoniti Mikulic, Di Livio, Fofana, Fazzi, Sane, Carillo, Damian, Adorante. Calci d’angolo 4-8 (3-1). Recupero 5’ pt, 4’ st.

---

Il Messina continua a racimolare sconfitte. A Latina arriva la terza consecutiva contro un’avversaria diretta, una squadra di piccola levatura, ma i giallorossi non riescono anche questa volta a cavare un ragno dal buco, dimostrando di essere veramente inferiori e confermando tutti i limiti di gioco sin qui mostrati. Il Messina continua a stare in campo quasi in surplace, come se il suo intento fosse solo quello di contenere l’avversaria e di accontentarsi del pareggio. Magari usa questa tattica sperando di trovare improvvisamente l’affondo giusto, ma immancabilmente accade che la squadra incassa un gol più o meno fortunoso e, come è successo anche a Latina, racimola una sconfitta. Dopo lo svantaggio gli uomini di Capuano provano, al solito, qualche sortita in avanti, cercando anche di tenere il pallino del gioco. Tutto questo senza concludere nulla di positivo, ma viene solo da chiedersi se non fosse meglio partire subito meno contratti e quindi più propositivi dal primo minuto senza attendere di subire un gol.
Latina avanti con un colpo di testa di Esposito e palla che termina a lato. Al 16’ prova a rispondere il Messina, che per ora non impensierisce la retroguardia nerazzurra. Al 19‘azione di Tessiore, che però sbaglia l’ultimo passaggio e permette agli avversari di ripartite, Sarzi Puttini mette in mezzo, De Santis sfiora un clamoroso autogol colpendo la traversa. Al 25’ ancora un errore di De Santis, che buca l’intervento. Adorante ruba palla, ma calcia male. Al 30’ fallo di Mikulic su Carletti, giallo per il giocatore giallorosso e calcio di rigore con Carletti che spiazza Lewandowski e porta avanti i suoi. Poi più nulla sino all’intervallo.
La ripresa inizia con un paio di ammonizioni, una serie di cambi sui due fronti e un po’ di nervosismo più del necessario in campo giallorosso. Il Messina cerca di fare qualcosa in più in avanti, anche perché Capuano ha tentato di modificare l’andamento della gara con l’inserimento di tutti gli attaccanti a disposizione. Nel complesso comunque non accade nulla di particolarmente importante e il Latina conduce in porto la vittoria.

 

Per la pubblicità scrivere a

info@messinaflash.it

Archi vio articoli