Al Messina il Memorial Paolo Gullà contro la Tiger Brolo

14.08.2014 16:45

Acr Messina-Tiger Brolo 1-0

Marcatore: 55’ Nigro.

Asd Tiger Brolo: Mangini (46’ D’Alessandro), Ferrante, Falanca, Figura (62’ D’Arrigo), Librizzi, Bica Badan (88’ Perricone), Lupo (84’ Serio), Zingales (72’ Cuccia), Sparacello (55’ Isgrò), Di Senso (80’ Aloe), Frittitta (67’ D’Emanuele). Allenatore: Bellinvia.

Acr Messina: Iuliano (46’ Lagomarsini), Stampa (57’ Benvenga), Silvestri, Izzillo, De Bode, Altobello, Paez (62’ Camarà), Nigro (62’ Migliore), Bonanno (46’ Bucolo), Pepe (46’ Temporini), Donnarumma (46’ Corona). Allenatore: Grassadonia.

Arbitro: Inzerillo di Palermo.

 

Va all’Acr Messina la III edizione del “Memorial Paolo Gullà”, sfida amichevole tra i giallorossi e la Tiger Brolo ormai appuntamento fisso del calcio d’estate. A vincere la partita è alla fine la compagine messinese, che supera per 0-1 i padroni di casa grazie ad un gol di Nigro.

Al “Comunale” di Brolo, davanti ad un pubblico rumorosissimo, la Tiger, orfana di Calabrese, opta per il 4-3-3 con Sparacello punta centrale e Frittitta e Di Senso ai lati. L’Acr Messina si affida invece al talento di Bonanno e Paez per provare a sfondare il muro giallonero. Parte forte la squadra allenata da mister Grassadonia, che già al 2’ sfiora il gol con una bella punizione di Pepe che finisce di poco a lato. Nonostante l’avvio promettente, la gara si gioca quasi esclusivamente a centrocampo. Dopo mezz’ora di grande intensità e poco spettacolo, i giallorossi si fanno nuovamente vivi al 33’, quando Paez triangola bene in area e centra il palo a Mangini battuto. La Tiger tiene bene il campo ma punge poco, i messinesi sembrano però accontentarsi di uno sterile predominio territoriale accompagnato da qualche folata di grande qualità offensiva. Al 38’, comunque, è ancora Paez a provarci dal limite, Mangini è attento e blocca in sicurezza. Sul capovolgimento di fronte, Frittitta cerca di sorprendere con un pallonetto Iuliano senza fortuna. Al 44' Falanca stende al limite Bonanno. Sulla palla va Pepe che ancora una volta mette i brividi a Mangini: palla larga di un soffio.

La ripresa si apre con un paio di cambi e una conclusione velleitaria di Sparacello che finisce abbondantemente larga. Al 50’ ancora Sparacello, ben servito da Frittitta, prova la conclusione al volo da fuori, palla alta. Al 55’, nel momento migliore dei gialloneri, il Messina passa. Palla fantastica di Izzillo per Nigro che, a tu per tu con D’Alessandro, non lascia scampo al portiere locale e insacca. Gli ospiti potrebbero raddoppiare poco dopo ma il destro di Paez fa solo la barba al palo. La compagine di Brolo si scuote al 60’. Gran palla di Figura per Ferrante che mette in mezzo. La palla, respinta centralmente dalla difesa messinese, arriva sul sinistro di Di Senso che spara dal limite: Lagomarsini si rifugia in angolo come può. Al 70’ grande imbeccata di Di Senso per Isgrò che trova un diagonale che non fa male a Lagomarsini. Al 76' Corona scambia con Camarà, entra in area e col sinistro mette di pochissimo fuori. Finisce così con il successo dell'Acr Messina.

Per la pubblicità scrivere a

info@messinaflash.it

Archi vio articoli